Generazioni a confronto a Pomposa: nuove leve ed esperti veterani svettano nel terzo appuntamento del girone Nord dei Trofei Malossi

Sul tortuoso circuito di Pomposa, Montagna centra una rocambolesca doppietta nella Extreme dopo un lungo duello con Parodi. Il giovanissimo Speziale conquista i primi successi nella Regioni Nord, mentre Chesi e Raia si aggiudicano rispettivamente la ScooterMatic e SuperScooter Replica.  

Spettacolo e colpi di scena hanno contraddistinto la terza giornata del girone Nord dei Trofei Malossi, di tappa al circuito di Pomposa (FE). Nella ScooterMatic Extreme, Mauro Montagna è uscito vincitore dopo una lunga lotta in entrambe le manche con Luca Parodi, che ha confermato la propria intesa con il circuito ferrarese pur senza superare le verifiche tecniche di rito. Chiudono il podio Sergio Boccardo, che accederà come testa di serie del Nord alle finali di Vallelunga ed Adria, e Luca Bettucci. Da segnalare la presenza del pilota dei Paesi Bassi Dennis De Lijster, che compete sia nel trofeo olandese che in quello italiano. 

L'esordiente quindicenne Andrea Speziale ha confermato la propria crescita nella ScooterMatic Regioni, vincendo le sue prime gare della stagione davanti ad un indomito Riccardo Cosentino e Davide Morselli.

Assolo spettacolare partendo dalla pole-position per Claudio Chesi nella ScooterMatic Replica. Il toscano, già leader in classifica in virtù della maggior costanza di risultati, ha rafforzato così la propria candidatura al titolo. Sul podio con lui sono saliti i coriacei Carmine Napodano e Giuseppe Salcuni. Gian Luca Raia si è invece aggiudicato la SuperScooter Replica con un secondo ed un primo posto, precedendo Luca Laghi ed Alessio Simonetti.



L’Autodromo del Levante mescola le carte dei Trofei Malossi

L’unica certezza il secondo titolo Extreme per Melone

A Binetto il pugliese della DPS vince per il secondo anno il titolo del Girone Sud della classe regina. Vittoria nel Trofeo 4Stroke di Francesco Reale; nella ScooterMatic Replica di Limongi; nel Regioni di D’Andrea. Nel Trofeo Nazionale Scooter Velocità s’impone ancora Berardi, mentre nella T-Max Cup si affermano Del Vecchio nella Open e D’Elia nella Stock.

Giornata spettacolare sull’Autodromo del Levante a Binetto in provincia di Bari dove è andata in scena la 3° prova del Trofeo Nazionale Scooter Velocità, quella della T-Max Cup e la terza prova del girone Sud dei Trofei ScooterMatic. Nel TNSV Alessandro Berardi riesce a vincere di un incollatura (anche se a pari punti) su Alessandro Melone e terzo chiude il 4Stroke di Francesco Reale al termine di due gare combattute sul filo dei decimi di secondo. Nella T-Max Cup si afferma il foggiano Nicola Del Vecchio che balza in testa al Trofeo a pari punti con Dario Barzaghi e Cesare Fusto (qui più in difficoltà rispetto al solito). Terzo della classe Open finisce Fabio Pintus. Nella classe Stock botta e risposta fra D’Elia e Fara, mentre Pischedda chiude terzo dopo due volate che hanno visto coinvolta tutta la classe di serie. Nella ScooterMatic Extreme Italia chiude a punteggio pieno Alessandr o Melone che lascia la vittoria al compagno di squadra Francesco Reale (trasparente però ai fini della classifica) e si aggiudica per il secondo anno il titolo del girone Sud. Sul terzo gradino del podio chiude Gennaro Adinolfi che regola D’Andrea e Coviello. Nella classifica 4Stroke vince Francesco Reale su Gennaro Adinolfi e Antonio D’Urso. Nella ScooterMatic Regioni, al giro di boa, torna alla vittoria Emilio D’Andrea che vince sul combattivo Gennaro Scelzo e Rocco Telesca.

Nella ScooterMatic Replica doppia vittoria per il potentino Vincenzo Limongi che regola alle sue spalle l’esordiente Fabio Cantisani e il sannita Luca De Mercurio. Iannini velocissimo, cade in gara1 e lascia in questa tappa il ruolo di dominatore incarnato ad Airola.

Domenica prossima si chiuderà il Girone Nord della Extreme Italia sul kartodromo di Pomposa in vista della prima Finale italiana e quarta prova dei Trofei Nazionali che si terrà il 12 e 13 luglio sull’autodromo Piero Taruffi di Vallelunga in provincia di Roma.