Novità 2010: Yamaha rinnova l'X-MAX 125 e 250

Da quando, quattro anni fa, Yamaha lanciò l'X-MAX, ne sono stati venduti ben 50mila, solo in Italia. Ora Yamaha presenta la versione 2010: telaio più rigido, nuova carena, maggior capacità di carico, strumentazione ridisegnata sono le principali novità. Il nuovo telaio, resistente e leggero, incrementa la rigidità e migliora la resa dell'X-Max in curva. Al momento, si conosce il prezzo del 250: disponibile da fine novembre, costerà come la versione precedente, 4.690 euro franco concessionario.
I due nuovi X-MAX montano cerchi da 15 pollici all'anteriore e 14 al posteriore. La frenata è garantita da un freno a disco anteriore da 267 mm con pinza a due pistoncini e uno posteriore da 240 mm.


Altre novità sono la carena – completamente ridisegnata, offre un'immagine più dinamica e filante (il cupolino monoblocco libera spazio a favore del pannello strumenti e richiama lo stile del TMAX) – e la strumentazione, che ora ha un design ancor più automobilistico: i quadranti digitali e analogici sono retroilluminati in rosso e comprendono ora anche il contagiri.

Cresce anche il comfort per pilota e passeggero: la nuova collocazione delle pedane permette una posizione di guida più naturale e rilassante; e a motore spento (a proposito, qui nessuna novità: restano gli ottimi 4 tempi con raffreddamento a liquido), sotto la sella si possono riporre due caschi integrali.

Nessun commento:

Posta un commento