Consigli sulla guida: sicurezza e legislazione

I documenti obbligatori
Per andare in moto è necessario essere in possesso di una patente di guida, avere una moto immatricolata (la targa deve essere fissa - non semplicemente fissata con viti - e rispettare le dimensioni stabilite dalla legge) e assicurata.

Le regole da rispettare
Tutti i veicoli immatricolati devono rispettare il Codice della Strada. Le moto non fanno eccezione.
I limiti di velocità, la distanza di sicurezza (che deve essere di almeno due secondi, anche se in realtà è difficile misurarla), le regole per il soprasso, i semafori… tutto ciò è disciplinato dalla legge.
Per evitare di incorrere in sanzioni e per motivi di sicurezza, i motociclisti devono rispettare tutte queste leggi.

Le norme specifiche per le moto
Alcune disposizioni del Codice della Strada disciplinano in maniera specifica l'uso e la circolazione delle moto. Tra queste, vi è l'obbligo di indossare un casco omologato, sia per il pilota che per l'eventuale passeggero, l'obbligo di tenere sempre accesi i fari durante la guida, a prescindere dal tipo di strada percorsa (ad ogni modo, i modelli più recenti non sono più dotati di interruttore e i fari si accendono automaticamente all'avvio della moto).
Al momento, solamente il retrovisore sinistro è obbligatorio (le automobili, invece, devono averne due).

Certificato di Idoneità alla Guida dei Ciclomotori
Anche per guidare un ciclomotore (cilindrata inferiore ai 50 cc) è necessario essere titolari di un documento di guida. Più precisamente, occorre il Certificato di Idoneità alla Guida dei Ciclomotori, rilasciato previa il superamento di un esame sia per candidati minorenni che abbiano già compiuto il 14° anno di età (che non siano già titolari della patente di guida della sottocategoria A1), sia per i candidati maggiorenni (che non siano già in possesso della patente di guida).

Patente di Guida di Categoria A
La patente A può essere di tre tipologie distinte:

  • A1: può essere richiesta al compimento dei 16 anni di età e consente di guidare motocicli di cilindrata inferiore o uguale a 125 cc, con una potenza inferiore o uguale a 11 KW

  • A "Limitata" ad accesso graduale: può essere richiesta al compimento della maggiore età. Permette di guidare motocicli di potenza inferiore o uguale a 25 KW. Dopo due anni dal suo conseguimento, permette di guidare qualsiasi motociclo.

  • A "Senza limiti" ad accesso diretto: conseguibile a 21 anni di età, consente di guidare qualsiasi tipo di motociclo.

Nessun commento:

Posta un commento